Il Todays 2022 inizia domani! Anteprima Day 3

Il conto alla rovescia è quasi terminato. Mancano poche ore all’inizio dell’edizione 2022 del festival torinese, siete pronti?
In questa playlist vi offriamo un’anteprima con gli artisti che si esibiranno sul palco di Via Cigna 211 nella giornata di chiusura. Sarà la serata dei Primal Scream, ma siamo certi che anche i tre gruppi che li precederanno sapranno offrire un grande spettacolo.

ARAB STRAP
Possiamo considerare gli scozzesi un gruppo ormai storico. Molto prolifici a inizio carriera, sei album in nove anni, abbandonarono le scene nel 2005 per poi ripresentarsi nel 2021 con il pregevole “As Days Get Dark”. L’album è stato accolto molto bene da critica e pubblico, e si è piazzato in alto nelle classifiche di gradimento di fine anno redatte dalle riviste e dai siti di settore.
Aidan Moffat e Malcolm Middleton sapranno farsi apprezzare con il loro post-rock intriso di folk, intrecci di melodie circolari e groove insistenti e magnetici. Aprono loro, siate puntuali!

DIIV
Il quartetto di Brooklyn è autore di un’affascinante combinazione di suoni sognanti, ritmiche serrate e stacchi imperiosi. Attivi dal 2011 hanno prodotto tre album dove il più recente, “Deceiver”,  è considerato quello della rinascita dopo i non brillantissimi trascorsi dovuti alla dipendenza del leader Zachary Cole Smith. E’ un lavoro davvero brillante dove si avverte una grande vitalità e l’equilibrio tra introspezione, squarci elettrici e aperture melodiche è pressoché perfetto. Se vi piacciono i My Bloody Valentine, gli Slowdive, i suoni avvolgenti e le ritmiche compatte, alle ore 20 di domenica sera sarete nel posto giusto.

YARD ACT
Gli Yard Act arrivano da Leeds e il loro esordio “The Overload” è un disco da cinque stelle.
E’ un album dalle tematiche politiche, con uno sguardo attento e diretto alla situazione attuale che mostra una maturità inaspettata per un gruppo di esordienti. Musicalmente li si potrebbe inserire nell’affollato filone del nuovo post-punk, ma gli Yard Act si fanno apprezzare per un piglio più irriverente e scanzonato, un po’ Fall(e) e schizoide, tanto che a tratti sembra di ascoltare gli Housemartins o gli Xtc che incontrano gli Sleaford Mods.
James Smith e soci sapranno come farsi amare da tutti i presenti.

PRIMAL SCREAM
Al gruppo di Bobby Gillespie l’onore di chiudere il festival torinese, e lo farà col botto.

Preferiamo lasciamo la parola al Direttore Artistico del TOdays Festival:
Esattamente 30 anni fa, negli stessi giorni di agosto in cui si svolgerà la settima edizione di TOdays, i Primal Scream pubblicavano il loro capolavoro, Screamadelica.
La canzone-manifesto di questo album si intitola “Moving On Up”, letteralmente traducibile con l’espressione “in movimento”, ovvero un movimento perpetuo verso l’alto.
Riuscire a essere “in movimento” rappresenta l’essenza e la missione di TOdays, cioè far muovere uno spettatore da una posizione fissa verso un nuovo punto di vista, osando, andando oltre il convenzionale, sovvertendo ciò che già si conosce per mettersi in gioco e non restare immobile“. Gianluca Gozzi.

Informazioni complete:
http://www.todaysfestival.com

Biglietti:
Dice.fm

Grafica Originale:
©Andrea Pagano

Roberto Remondino

"Wishin' and hopin' and thinkin' and prayin' Plannin' and dreamin' each night of her charms That won't get you into her arms So if you're lookin' to find love you can share All you gotta do is hold her and kiss her and love her And show her that you care".