Movin’ On Up! – Presentazione ufficiale del TOdays Festival 2022


Negli spazi esterni dell’ex fabbrica Incet ha avuto luogo ieri mattina la presentazione ufficiale della settima edizione del TOdays, il festival musicale torinese che si svolgerà come sempre a fine agosto.
Il Sindaco di Torino Stefano Lo Russo ha sottolineato l’importanza per il capoluogo piemontese di avere un Festival di alta caratura, evidenziando il fattore fondamentale che questo si svolgerà in un quartiere periferico, Barriera di Milano, che per i tre giorni del festival non sarà il confine nord della città ma avrà modo di ergersi al ruolo di polo centrale della cultura torinese.

Il Direttore Artistico Gianluca Gozzi ha spiegato le scelte di un cartellone all’insegna di un spiccata internazionalità e della grande varietà di generi musicali rappresentati, per un Festival che “non è solo una sequenza di concerti e artisti per riempire un cartellone, ma una celebrazione coraggiosa del presente che intende offrire spazio ai suoni che verranno, rendendo centrali musiche e luoghi di confine, anticipando idee e trend, sperimentando opposti per generare nuovi equilibri: un festival che vedrà tutti i musicisti, sia affermati nomi della scena internazionale che nuove eccellenze emergenti, protagonisti nel raccontare le città del mondo a Torino e Torino, a sua volta, al mondo intero”.


Un sogno che ogni anno si ripete, un progetto ambizioso e coraggioso nelle scelte, che anche quest’anno porterà sotto i palchi dello spazio esterno di Spazio 211 e dell’ex Fabbrica Incet migliaia di appassionati.
Saranno sul palco nomi famosi, Hurray for the Riff Raff, gli Squid, i DIIV, gli Arab Strap forti del loro album più recente che li ha riportati molto in alto nelle preferenze degli appassionati, la nuova incarnazione dei Black Country, New Road (finalmente a Torino, dopo i due recenti tentativi andati a vuoto) e i Primal Scream che avranno l’onore di chiudere la rassegna; a questi se ne affiancheranno altri che si sono affacciati di recente alla ribalta internazionale: la scommessa Yard Act, il sound morbido e affascinante proposto dal poli-strumentista francese FKJ , forte di una fan-base strabiliante (2 miliardi di streaming!), l’australiana Tash Sultana, anche per lei oltre un miliardo di streaming e frequentatrice di palchi enormi come il Coachella e il Lollapalloza, i bielorussi Molchat Doma. Sarà un vero piacere scoprirli.


All’ex Incet si terranno gli omaggi alla Napoli più sotterranea con il party di PERIODICA Records con Whodamanny, Mystic Jungle e Pacerenzo, e a Roma con l’opening party affidato a Danza Tribale e a Tamburi Neri.
Non bisogna dimenticare l’importanza di TOlab, una tre giorni di incontri con opinion maker, giovani artisti, professionisti, istituzioni, giornalisti, produttori di giovani talenti si ritroveranno nella piazza interna semicoperta alla ex fabbrica INCET, per “incontri, conferenze, residenze, live poadcast, masterclass, panel, talk e anteprime esclusive, dedicate a chi si muove trasversalmente fra i differenti linguaggi in campo musicale, artistico e sociale”.
Tra i protagonisti i “nostri” Federico Sacchi, alla ricerca di donne straordinarie e Maurizio Blatto che ci farà conoscere la Scozia del Pop indipendente e della Postcard Records, e l’universo dei Primal Scream e degli Arab Strap. E poi ancora Il collettivo di design e comunicazione Senza Futuro che presenterà il nuovo magazine autoprodotto, poi l’incontro intitolato TORINO GIUNGLA URBANA che affronterà il tema dell’importanza degli spazi verdi e della biodiversità nel contesto urbano.
Uno sguardo al programma completo aiuterà a districarsi tra la quantità di proposte, tutte molto interessanti.

Link utili:
http://www.todaysfestival.com/
info@todaysfestival.com
Biglietti