Colombre – Corallo – 20/03/2020 – Bomba Dischi

Quando ho scoperto Colombre avevo 17 anni, da un po’ di tempo avevo iniziato ad ampliare i miei orizzonti musicali e, come oggi, avevo sempre voglia di scoprire nuovi artisti. Così, tra i consigli di Spotify e quelli degli amici, mi sono imbattuta in Giovanni Imparato, meglio noto come Colombre, ed è stato amore a primo ascolto.
“Pulviscolo”, l’album d’esordio, credo di averlo ascoltato fino a conoscerlo a memoria e non ho mai smesso di farlo. Mi ricordo che in quel periodo volevo assolutamente andare al concerto a Torino, ma come al solito, mironerre e smacchinata, era balzato come tanti altri. Insomma, Colombre si era proprio ricavato uno spazio nel mio cuore, specialmente con alcune canzoni capaci di tirarmi su il morale, come se ad ascoltarle mi sentissi abbracciata; le stesse canzoni che mando ai miei amici quando sono tristi per fargli tornare il sorriso.
Per un po’ di tempo mi sono chiesta: “Ma che fine ha fatto Colombre?” Mi ero proprio innamorata e ne volevo ancora. Poi, all’improvviso, a dicembre esce “Non Ti Prendo La Mano” il primo singolo estratto dal nuovo disco e sento il mio cuore riempirsi di nuovo, che bella notizia! Così dopo gli altri brani “Arcobaleno” e “Per Un Secondo”, finalmente l’altro ieri il regalo più bello: “Corallo”.

Intimo, schietto, e perché no, motivazionale: davvero un bel lavoro, Colombre è tornato e le sue canzoni sono una carezza. Da “Terrore” con le sue chitarrine funky a “Anche Tu Cambierai” con un organo quasi gospel, anche strumentalmente non ci fa annoiare e ci mette senza dubbio di buon umore.
Se il corallo ci ricorda gli abissi del fondale marino in cui sprofondiamo in una giornata no, con questo disco finiamo per scavare in noi stessi, riscopriamo emozioni belle o brutte: a volte sembra di essere da soli nel mare in balia della tempesta ma è come se ad un certo punto, lanciandoti un salvagente, arrivasse Colombre pronto a tirarti fuori dal tuo naufragio.

Bomba Dischi: www.bombadischi.it

Veronica Vair

Veronica Vair

"Cercando qualcosa di indefinito".